CHI SONO

Liana Zanfrisco, artista.
SITO PERSONALE
Il disegno e il mezzo espressivo che prediligo perché più immediato e vicino al pensiero.

Questa è la storia di un sogno: il mio

Mi piacciono le sfide. Mi piace mettermi alla prova. La mia ultima sfida è: un disegno al giorno.
Disegnare mi viene naturale. Trascorrere il tempo a studio è per me come respirare. Mi piace insegnare il disegno a chi non è capace (sempre in tema di sfide). La persona più importante della mia vita è stato mio padre, da lui ho imparato tutto, soprattutto a non mollare.

Istruzione

Istituto d’Arte: l’ho frequentato piena di aspettative. Poi finalmente sono arrivata l’Accademia di Belle Arti, qui ho cominciato a disegnare e a dipingere tantissimo, a visitare musei e gallerie. Sono stati intensi anni di formazione. Successivamente mi sono trasferita in Germania e ho studiato Video Arte all’Università delle Arti Mediali (KHM) di Colonia, un’esperienza estremamente fruttuosa.


Un lungo viaggio

A venticinque anni quando mi sono trasferita in Germania non averi mai pensato di trascorrervi i successivi diciotto anni, ma è stato così. Ho vissuto per un lungo periodo anche in Belgio e conosciuto l’Olanda. Una lunga avventura che non potevo evitare e che ha contribuito a fare di me quella che sono. Tra le cose incredibili di quel periodo mi piace ricordare: tutte le mostre che ho visitato e quelle a cui ho partecipato. Gli artisti Surrealisti conosciuti nel periodo di Henri-Chapelle. Simone de Beauvoir, Kundera e Hermann Hesse, sono stati i libri della mia formazione. Infine avere imparato il tedesco e il francese. In questi anni ho cominciato a riconoscermi come parte di una grande famiglia di artisti: Louise Bourgeois, Rosemarie Trockel, Silvia Baechli, Ida Applebroog, Meret Oppenheim, Odette Blavier, René Magritte, Marcel Mariën.


Missione

Diventare un’artista è una idea con la quale sono nata, ciò non di meno la strada mi si è presentata subito in salita. La realtà, è che nessuno ci insegna cosa fare, cosa non fare o come si superano i blocchi creativi. Dove si nascondono le idee, come fare per recuperarle, come riconoscere tra i propri lavori quelli buoni e quelli cattivi, come costruirsi una carriera artistica… Chi è già famoso non ne parla e così si è diffusa l’idea che sia solo questione di fortuna, o amicizie influenti. Ma non è così.
Il mio obiettivo è mettere insieme più informazioni possibili per aiutare gli aspiranti artisti o semplicemente gli appassionati a trovare la loro voce e a non perdere l’orientamento nel difficile cammino verso la propria realizzazione.


Come sono arrivata fin qui?

Ho rubato con gli occhi. Ho osservato da vicino la vita degli artisti. Ho ascoltato i loro racconti. Ho imparato dalle loro pratiche. Leggo i diari delle persone creative, leggo dietro le righe, leggo dei loro processi. Non ho paura a chiedere aiuto. Mi piacciono le letture di testi di crescita personale. Mi sottopongo regolarmente a delle sfide per vedere come funzionano.
Mi esercito con il disegno quotidiano per imparare ad attinge direttamente al flusso e condivido le metodologie che ritengo efficaci.


Il futuro

In un futuro vorrei lavorare in modo sempre più costruttivo. Occuparmi solo delle cose che mi piacciono. Insegnare a disegnare a quanta più gente possibile e soprattutto a chi crede di non esserne capace.

PER ORDINARE POWER DRAWING

Power Drawing è il mio corso di disegno online. Power Drawing costa 265 euro.
30 euro a lezione, per 8 lezioni. 25 euro per il kit dell’artista.
Ogni lezione comprende ⇒ incontro Skype di un’ora ⇒ PDF da scaricare ⇒ assistenza Whatapp h24.
Il numero massimo d’iscritti per la prima edizione è dodici.
Ordina subito Power Drawing su Etsy.